Site name

Il Morbo di Parkinson

PARKINSON
Il Parkinson è una malattia neurologica degenerativa che fa parte di un gruppo di patologie chiamate “disordini del movimento”. L’età di insorgenza si aggira mediamente intorno ai 60 anni e colpisce circa il 2-3% della popolazione a partire da quell’età.

Le strutture cerebrali coinvolte nella malattia di Parkinson sono state identificate in una specifica area del cervello detta nuclei della base. I nuclei della base sono deputati al controllo del movimento sia volontario che involontario, ma anche di alcune funzioni psichiche. A causa dell’alterazione di queste strutture, nei pazienti con malattia di Parkinson ritroviamo una ridotta produzione di dopamina che può provocare questi sintomi:

- Tremore a riposo;
- Bradicinesia (lentezza nel compiere i movimenti);
- Freezing (blocchi occasionali durante la marcia in cui i piedi sembrano incollati a terra);
- Disturbi dell’equilibrio (i pazienti spesso riferiscono frequenti cadute);
- Atteggiamento cramptocormico (alterazione della postura della schiena che appare flessa
in avanti e/o lateralmente);
- Disturbi vegetativi (disturbi del sonno, incontinenza, disturbi cognitivi, apatia,
depressione);
- Perdita della voce;
- Difficoltà nella deglutizione.


Trattamento
Ad oggi purtroppo non esiste una cura definitiva per la malattia di Parkinson. Le terapie più
utilizzate sono:

- Terapia farmacologica;
- Terapia chirurgica: stimolazione cerebrale (DBS);
- Fisioterapia;
- Logopedia.
- Neuropsicologia.